Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

30 settembre 2012

Scusate ma è Domenica e dobbiamo fare la fila. (S)battute/70.

Questo post è opera de il_cesco e di Michele_D 

Iphone 5 in Italia: code nella notte. Ma non c'erano zinne ovunque.

Stuprava 15enni in bagni e parcheggi: abusi per 5 anni, due volte a settimana. Tra lo yoga e la beauty farm.

15enne fugge col prof, ritrovata in Francia. Due volte a settimana.

4.000 bambini intossicati alla mensa: bufera in Germania. Ne hanno fatto del buon sapone.

Massacrata con 43 coltellate: fidanzato killer già libero dopo 16 anni. Da 16 anni.

Il leghista ticinese: "Un muro per dividere l'Italia e la Svizzera". So' leghisti, falli parla'!

 "Un muro per dividere l'Italia e la Svizzera". C'è sempre qualcuno più a Nord delle teste di cazzo.

Cicciolina torna in politica e fonda un nuovo partito col "sexy avvocato" Luca Di Carlo. Qualcosa ci faceva pensare alla D'Abbraccio, mah.

50 mln a chi si sposa la figlia lesbica. Ma lei si ribella: "Papà, ripensaci". Ma fuori le mani dai pantaloni.


Agiamo in buona fede, tuttavia, se ci dovessero essere battute non "autentiche" vi invitiamo a segnalarle mandando una mail a crashtestbloggers@live.it  



23 settembre 2012

(S)battute/69. Soltanto più sottili e più lunghe.


Questo post è opera de il_cesco e di Michele_D  

Melania, la perizia: Parolisi la baciò due ore prime della sua morte. Chissà che alito.

Gargano, ritrovata una gamba sul lungomare di Vieste. Era uscita a fare jogging a Pescara.

Mastella: "Nel 2005 primarie truccate. A Ceppaloni mandarono poche schede". Ma noi ci siamo concentrati sulle sue sopracciglia.

Elisabetta Ballarin, dalla Bestie di Satana alla laurea. Grazie a Dio.

Gheddafi rapiva ragazzi e ragazze e li teneva con lui per orge e festini. E non c'era manco la birra.

Bari, treno travolge camion di rifiuti. Non notando la differenza.

Udine, camion tampona un furgone. Brigitte Bardot Bardot.

Udine, camion tampona un furgone. Quattro morti, tutti stranieri per fortuna.

Udine, camion tampona un furgone. L'evento d'apertura del concerto dei Radiohead.

Agiamo in buona fede,tanto un cazzo di nessuno leggerà queste righe qua né noterà l'allineamento a destra. Qualcuno ha fatto cinque ore di fila per leggere questo con il nuovo dispositivo. Tuttavia, se ci dovessero essere battute non "autentiche" vi invitiamo a segnalarle mandando una mail a crashtestbloggers@live.it .


20 settembre 2012

Caccia all'uomo (cose serie)

Si avvicina la stagione della caccia e come ogni anno cominciano le proteste dei contrari, via lettere al quotidiano locale, condivisione di foto su faccialibro o manifestazioni varie.
Ora, premetto che non ho parenti o amici cacciatori e che l'unico motivo per cui sono favorevole alla caccia si è perso nella nebbia dei tempi, quando in prima elementare la maestra animalista ci ha proposto un micro-referendum sul sì/no alla caccia. Il risultato è stato 7 no e 2 ni - il mio e quello della compagna col papà cacciatore. Io avevo la motivazione al mio "ni" bella pronta, ma giustamente è suonata la campanella dell'intervallo, così mi è toccato rimandare il discorso. Altrettanto giustamente, con lo stomaco impegnato a digerire il panino con il prosciutto che avevo per merenda (non pensate a chissà che fatica, il panino mi stava in una mano!), non sono più riuscita a trovare le parole per spiegare il mio essere favorevole alla caccia al 50%. Purtroppo non è successo neanche a scoppio ritardato, così mi è toccato subire l'onta del "hai detto così solo perché l'altra è tua amica, gne-gne-gne".
Negli ultimi mesi, per motivi di lavoro, sono entrata in contatto con persone e/o gruppi di animalisti, tutti vegetariani e/o vegani: queste sono le uniche persone da cui accetto critiche e opposizioni alla caccia. Tutti gli altri dovrebbero starsene in dignitoso silenzio. Perché trovo ridicolo pronunciarsi contro una forma di morte, ma accettarne altre, molto più crudeli.
A questi contrari alla caccia che hanno il frigo pieno di carne chiedo se si siano mai informati delle condizioni in cui gli animali di cui si nutrono vengano allevati, o di come poi vengano uccisi. Fatevi un giretto in internet in cerca di notizie su allevamenti di polli, o sui macelli. Guardate a cosa sono costretti degli animali innocenti tanto quanto quelli che vivono liberi nei campi.
La bistecca di vitello te la mangi? Magari di gusto? E con che coraggio dici di no alla caccia?
Come pensi che lo uccidano il tuo vitellino? Con l'anestesia? Cantandogli una ninna nanna? Portandolo in un ambiente sereno e tranquillo?

Lungi da me fare proselitismi pro o contro qualcosa, ma mi piacerebbe che qualche volta la gente usasse la testa.
E sinceramente, piuttosto che un pollo, allevato in gabbie super-affollate, senza mai vedere la luce del giorno, nutrito con mangimi creati appositamente per farlo crescere più in fretta e senza malattie e infine ucciso senza pietà, preferisco mangiare un fagiano, nato e vissuto libero e all'aria aperta, morto sul colpo per una fucilata.

13 settembre 2012

passopàsso.



passo1.

ieri sono andato a vedere "il cavaliere oscuro" e vi dico che bane è alquanto patetico come nemico, il film è doppiato male, ma le musiche sono di hans zimmer e sono una garanzia, nonché la regia di cristofernòlan è una buona regia per un film abbastanza inconsistente come trama, ma vabbè. voto 7.5. 

passo2. (con flashback, visto l'accaduto antecedente di qualche ora il passo1)

chiusa parentesi cinematografica, aperta dopo un pezzo di pizza e due samosas che insieme ai felafel sono l'altro volto dei kebab shop, the untold story. voto 8.

passo3.

all'uscita ho visto fumare una sigaretta ad un ragazzo senza entrambe le braccia, e scrollava pure la cenere. niente è impossibile. e vabbè, senza scadere senza pietosismi vacillanti e ipocriti tipo "la forza dell'andare avanti" che sanno vagamente di slogan di quella marca che ormai sono 30 anni che è sul mercato e ha vissuto crisi e altro ma, niente, non l'abbatte nessuno. voto 9.

passo4.

proposta della serata: cornetto. ma piove cazzo, anzi non piove più. non ho fame, nonostante siano le due meno qualcosa e l'ora concilia, eh. c'è poi il plus che mi sarei dovuto svegliare alle sette ed in effetti tale è stata l'ora, poco male recupererò domani cheppoièoggi. voto 6,5.

passo5.

parole che volano all'aria come palloni gonfiati, dette da palloni gonfiati e ripetute da palloni gonfiati. tra poco se ne volava il cornettaro. voto 4.

passo6.

ciao amico mio, e grazie per il passaggio. voto 8. nonostante il sonno.

10 settembre 2012

Wondermamma

E io (maschio) che credevo che la gravidanza portasse a sviluppare in men che non si dica poteri speciali, che so? Leggere fluidamente un libro dall'ultima alla prima riga; capovolgerlo di 180° e scoprire che così è più comprensibile: parlare pronunciando le parole al contrario e farle passare per un sottodialetto aramaico. Scoprirsi cantante quando si era negati. Nell'ipotesi più banale riuscire a spostare un posacenere di 2 kg con la forza del pensiero... (Anonimo, 8 settembre 2012)


Tra le prime cose che ho pensato dopo la felice scoperta, c'è stata la considerazione che in fondo ero "solo" incinta e che la mia vita non sarebbe cambiata. Con uno sbuffo accoglievo le raccomandazioni di mamy: "non fare sforzi!", "non fare lavori pesanti!", "non sollevare pesi!" e soprattutto "non sognarti di pulire i vetri!!!".
Poi si aggiunge il nonno (futuro bis-nonno), al quale facevo la spesa più o meno una volta al mese:
- Nonno, è un po' che non mi mandi a fare la spesa...
- Tu non ci vai più.
- Perché no?
- Perché nelle tue condizioni è meglio di no.
- Ma io la spesa per me la faccio comunque!
- NO!
(Poco importa che l'ultima spesa gliel'avssi fatta già in dolce attesa)



Fosse per il nonno, non dovrei neanche guidare.


Poi ci si mette pure la ginecologa, che prova il sollevamento pesi della mia borsa col pc:
- Ma ti porti dietro tutto questo peso???
- Bè, sì, ma non pesa tanto...
- (Espressione scettica e sconsolata)


E dai uno, dai l'altro, un po' di lavaggio del cervello te lo fanno. Così cominci a convincerti che almeno un po' più di attenzione dovresti farla. A questo, si aggiunge anche la considerazione che sarai incinta solo per 9 mesi e che il dopo parto non sarà visto in modo altrettanto privilegiato (Bè, hai solo partorito, cosa vuoi che sia?), quindi pensi che tutto sommato non sarebbe male approfittarne.
Infine, ciliegina sulla torta, sbatti contro il muro dell'amara realtà: non sei più la stessa del "prima".
La schiena è la prima ad andare per i fatti suoi - e per me che è sempre stato un punto debole ora è l'inferno. Sia lodato lo yoga!
Poi ti accorgi che il fiato non ti basta più.
Poi scopri che i tuoi addominali, già rammolliti di loro, ora sono letteralmente scomparsi. Zero, nada, niet. Per compensare la mancanza, sei costretta a usare le braccia e questo sollevamento pesi extra dà i suoi buoni risultati, non c'è che dire.


Morale della favola: all'inizio della gravidanza proclami orgogliosa che andrai in maternità nel momento in cui ti si romperanno le acque, ma al sesto mese ti ritrovi a desiderare di essere messa a riposo assoluto. (A questo contribuisce il lavoro non ancora pagato, notoriamente grande stimolo al "voja de far ben sàlteme indosso, ché mi me sposto".)


È con un misto di piacere e disagio che ti ritrovi a godere di attenzioni mai sperimentate.
La signora che in autobus ti cede il posto (Davvero posso? Davvero? [dopo una passeggiata in montagna e il pupo che fa superman contro il diaframma baceresti mani e piedi alla signora gentile])
Il compaesano sconosciuto (Ma sei matta a bere mohito??? [era analcolico, nda])

I camerieri della festicciola di addio al nubilato dell'amica, che ti fanno sentire la festeggiata (Analcolico per te vero? Questo è cotto, lo puoi mangiare? Va bene così?, hai bisogno di altro?)
Gli amici (Siediti qui! Vado a prenderti da bere? Mangi qualcosa? Faccio io, tu non sforzarti!)
La mamma (Dammi la roba da stirare che ci penso io.)
Il fratello (Sei stanca? Ti vedo stanca. Vai a casa! Ma come, non sei ancora andata a casa? Apollo, portala a casa!)


Dicono che ogni gravidanza sia diversa dalle altre, quindi è possibile che il mio sia un caso raro di rammollimento gestazionale. Confido tuttavia che i superpoteri di cui fa menzione l'Anonimo commentatore si riveleranno dopo il parto, quando veramente ne avrò bisogno.


Ps: sono sempre stata stonata e lo sono ancora. Anche Apollo non è da meno. Temo che il nostro pupattolo dovrà fare a meno delle ninne nanne.

9 settembre 2012

Para(S)battute/68


Questo post è opera de il_cesco e di Michele_D 

Bergamo, albero crolla su due auto. Paura nella notte. Poi gara di limbo.

Alcoa, falsa bomba vicino al traliccio. Lunedì il vertice con Passera. Un vertice al contrario.

Anziano adesca un 15enne: i suoi amici lo filmano mentre si masturba al parco. Usando i telefonini regalati dai nipoti.

Avellino, dramma al matrimonio: la zia della sposa ha un malore e muore. E la busta?

La consigliera comunale nel video hard: bufera in Spagna. Lei: "Non mi dimetto". Qualcuno ha un fazzolettino?

Francia, insegnante condannata per sesso con 12enne: "Era vero amore". Pensavamo fosse un calesse della polizia.

"Omosessualità provoca il cancro". E' guerra contro i guaritori di gay. C'è scritto dietro ogni frocio.

Agiamo in buona fede, tuttavia, se ci dovessero essere battute non "autentiche" vi invitiamo a segnalarle mandando una mail a crashtestbloggers@live.it Si prega di parcheggiare negli appositi spazi.

7 settembre 2012

Crisi da non-più-astinenza

Appena scoperta la novità del mio coinquilino - allora occupava appena qualche centimetro nella mia panza, oggi mi fa assomigliare a quella della pubblicità dei Tuc che si è mangiata un cocomero intero - sono andata a farmi visitare dall'endocrinologa (specialista delle ghiandole, nel mio caso della tiroide).
Con l'occasione, la dottoressa mi ha messa in guardia dal diabete gestazionale: non ti accorgi di averlo finché non fai l'esame, al sesto mese.
Nel frattempo devi stare attenta a ciò che mangi e a come lo mangi.
Non sono stata messa a dieta stretta, solo dovevo fare attenzione ai dolci, e alla frutta, e ai carboidrati.
Verdura ai pasti, tanta.
Spuntino di frutta, ma con uno yogurt. Naturale, non alla frutta, perché ha tanto zucchero.
Niente succhi di frutta, per carità, sono zucchero allo stato puro. Per non parlare di Coca-cola e simili.
Dolci sì, ma meglio se immediatamente dopo i pasti, per evitare il picco glicemico.
Alla sera, prima di andare a nanna, un bicchiere di latte, per non restare a digiuno totale durante la notte.

I miei esami del sangue sono sempre stati nella norma, anzi la glicemia era perfetta. Eppure, per precauzione, mi sono attenuta ai consigli.
Ok, non sono stata ligia ligia ligia, ma alla fine l'esame per il diabete era a posto.

Quindi non capisco la mia reazione: non ho mai rinunciato a niente, se non ai succhi di frutta (di cui nemmeno vado così matta), mi sono mangiata i miei dolci e bevuta i miei frullati, non ho sbavato di fronte al gelato che mi veniva negato perché me ne sono mangiato un bel po', non ho patito la fame e non mi sono trasformata in una lattuga.
Allora perché dal dopo-esame mi sto strafogando di dolci?
Gelato, torta, biscotti, cocktail analcolici casalinghi...in una sorta di inquietudine giustificabile solo dopo un periodo di digiuno forzato.
Il bello è che non ho digiunato affatto.
Sarà il sapore della libertà riconquistata? ...ma non voglio diventare tutta ciccia e brufoli!!!

Post più popolari