Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

31 agosto 2011

Oliva Niuton - Gion

Ciao a tutti sono Grace.

Come – Grace chi ?

La nana glamour, santacazzara della Val Gina, chissennò!

Perché sono qui?

Uno dei miei sogni, da sempre, è quello di scrivere alla fine di un post:

Agisco in buona fede, tuttavia, se ci dovessero essere battute non "autentiche" siete invitati a segnalarle mandando una mail a crashtestbloggers@live.it

E sono venuta qui per realizzarlo.





Quando sono da sola, tutto procede ottimamente.

Ne butto giù a chilate come fossero Cipster.

Con le dita ne afferro anche più di una, le metto in bocca e mastico ben bene, finché sono sicura che i miei denti abbiano smerigliato a dovere ogni singolo osso.

Poi, nel piatto che ho davanti, con propulsione a razzo, scatarro i noccioletti in successione: splupt, splupt, SPLUPT !

Ahhhhh!!!

Quando sono in compagnia, l’ OLIVA si trasforma in psicodramma !!!
Perché?

Perché mi vergogno da matti a rosicchiare la cicciona e a sputacchiarne la carogna tra lo spicchioprosciutto e quellofunghi della Quattro Stagioni.

E allora cosa faccio?

Eh, m’ingegno.

Senza farmi vedere da nessuno, col pollice e con l’indice, brandisco l’oliva e la sistemo in bocca.

Nascosta dietro il sipario della mano, con espressione classica da furetto col cimurro, sgranocchio la polpa salata, poi, con NOSCIALANS, chino un pochettino la testa, accartoccio la faccia e, con lingua ammaestrata, scaravento il nocciolo in un kleenex Hello Kitty, precedentemente all’uopo predisposto.

All’amico invadente che domanda:
- Le olive non le mangi ? Non ti piacciono ?
Rispondo:
- “Fottiti, lasciami in pace e vaffanculo!”

[ Non sono aggressiva..figuriamoci! È che mi piace citare Lebowski ;-) ]


Agisco in buona fede, tuttavia, se ci dovessero essere battute non "autentiche" siete invitati a segnalarle mandando una mail a crashtestbloggers@live.it


YEEEH :-)

30 agosto 2011

Perso (2)



Inserisci link(la prima parte la trovi qui)
(leggi e ascolta)

Il cielo era grigio a tratti, una parte di azzurro si affacciava tra qualche nuvola qua e la. Nei momenti che la luce solare lambiva il terreno, un leggero caldo arrivava alla sua pelle. Nella strada non c'era nessuno anche se l'ora non era cosi' tarda. Era uno di quei rari momenti in cui ti senti quasi il protagonista di un quadro, o meglio di un film. I palazzi davanti a lui si alternavano, alcuni erano alti, altri chiamarli palazzi sembrava quasi uno scherzo. In quel momento una bambina passava con il suo gelato appena acquistato. Se lo stava gustando, poiche' la sua concetrazione era tutta sulla prelibatezza che aveva tra le mani. Sembrava contenta e soddisfatta. La sua faccia non troppo pulita mostrava che la voracita' era proporzionale al suo grado di felicita'. Un cane vicino a lei provava a vedere se qualche goccia cadeva a terra per poter rubare, anche lui, i suoi attimi di soddisfazione. Scondinzolava ma la bambina non gli dava retta. Ognuno di loro aveva un obiettivo che non distoglieva i loro sguardi. Kim guardava senza alcuna espressione mentre beveva una birra. Il suo viaggio sarebbe continuato. La strada di casa era ancora lunga e di fermarsi non aveva alcuna voglia...

demoralizzante.

persino i captcha mi percùlano. l'ultimo che ho inserito è stato "sessesse".

29 agosto 2011

la posta del pancreas. la posta del c.



riceviamo lettere (imèil) da parecchi (ma dove?) fans. alcuni (e alcune) con problemi di c. cioè di cuore. ho deciso di rispondere ad alcuni (e alcune).

caro il_cesco,

il mio boy mi ha lasciata e io non so kome fare. io gli volevo trp bn, ma ora sono trp giù. xkè l'ha fatto?

- pikkolina_love -

rileggi la domanda e avrai la risposta, ad esempio.

***

caro il_cesco,

la mia ragazza è più grande di me di 5 anni. non dovrei sentirmi a disagio, ma ho paura dei giudizi della gente.

- claudio f. -

"l'amore non ha età". ma basta non scendere al di sotto dei diciotto.

***
caro il_cesco,

sono un onanista. come posso fare per risolvere questo grave problema?

- anonimo -

beh, prendi la situazione in mano.

***
caro il_cesco,

i blogger hanno avuto sempre esercitato un certo fascino su di me, ma soprattutto quelli intellettuali, non quella volgare gente cinica sboccata che popola la rete, e a volte spopola. vorrei tanto trovarne uno.

- enrica d. -

io aborro la gente cinica e sboccata. mi disgusta la plebe. ma soprattutto buono a sapersi.

***
caro il_cesco

sono fidanzata, ma penso ad un altro, anche se lui ha più carisma, ma secondo me l'altro è più "possente". Aiutami! cosa posso fare?

- carla b. -

organizza una mini gangbang per vedere chi dei due è il vero amore.

(ogni riferimento a fatti, persone, pentolini, pantofole, premi, altre parole con la p, cose è puramente casuale. questo post è frutto di fantasia. anche se sembra così reale.)

28 agosto 2011

Costipazione e Liberazione. (S)battute/24


Questo post è opera de il_cesco e di Michele_D


Napolitano concuista il popolo di Cl nel nome della Costituzione. Mossa ineccepibile, come la grammatica di questa frase.

Giorgio Napolitano  traccia l’immagine di un Paese in ginocchio. Eh.

“La sussidiarietà – per il Capo dello Stato – è il motore decisivo per il cambiamento del nostro Paese”. Solo che è Fiat. 

Cl, lasciati alle spalle gli anni del berlusconismo, cerca una ricollocazione che parta dalle fondamenta. Appaltate alla Impregilo.

Napolitano: tutti in piedi quando è entrato, stessa scena quando è uscito. Brutta cosa le emorroidi.

Meeting CL: ovunque stand e gadget. Va a ruba il molleggino con la faccia di Formigoni. 

Il nemico del 2011 per Cl si chiama “ideologia relativista che vuole negare agli uomini il diritto alla certezza”. A quelli che non versano l'8x1000.

Al meeting, nonostante le parole del Presidente della Repubblica che parla di “difficoltà serie”, si respira ottimismo. Lo stesso di Acerra.

Sara, ventitreenne di Milano,“Sì, Berlusconi va a puttane, non lo stimo come uomo, ma per le famiglie ha fatto molto”. Sì, vabbè, ma lui, prima, le ha perdonate.

I volontari di CL, dipinti con colori sgargianti, cantando e danzando, distribuivano così tanti gadgets che un Gay-Pride, a confronto, sarebbe sembrato un meeting di CL.

Agiamo in buona fede (ahahah), tuttavia, se ci dovessero essere battute non "autentiche" vi invitiamo a segnalarle mandando una mail a crashtestbloggers@live.it

26 agosto 2011

bucatini.

l'altro giorno, un tossico a me:

"ascolta, capo, c'hai mica cinquanta centesimi?"
"ok, dai, tieni".
"grazie, capo, grazie."

cinque minuti dopo.

"capo, ti posso chiedere una gentilezza? mi presti cinque euro?"
"no, mi dispiace."
"dai...poi te li rendo..."

...te li rendo???

considerazioni anatomiche.

avrei bisogno di pedicure. mentali.

24 agosto 2011

Momenti di assenza (d'agosto)


Come tutti, anche io ho avuto un momento di assenza dal blog. Dovuto in parte ad alcuni giorni di vacanza in una localita' sul Mar Ionio ed in parte ad un periodo di relax dal blog, pieno di studio e lavoro.
Il ritorno alla scrittura di post sembra, in parte un impegno (verso i lettori) e in parte una liberazione di quello, piu' o meno importante, che hai da dire. Attivita', per me, necessariamente indispensabile. Nei prossimi giorni ci saranno nuovi post e domenica tornera', come al solito, il post di (S)battute.

...e non dimenticate di votare per i Macchianera Blog Awards 2011. Su questo link quelli consigliati da noi!

23 agosto 2011

napolitan'è mille colori.

napolitano presente al meeting di cl. grazie a dio, lo stato è laico.

sfighe. (2)


una volta un amico mio disse che la sfiga non esisteva e, mentre era in macchina, prese fuoco. lui.

21 agosto 2011

la crisi.


- "sto vivendo una crisi e una crisi è nell'aria quando mi sento solo" diceva morgan quando la cocaina che si fumava era di quella buona. 

- cocaina a parte, la crisi c'è. è finanziaria?

- si stava meglio quando si stava peggio (e altre banalità).

- personale? 

- non ti riguarda.

- compositiva? 

- non starei scrivendo questo pezzo.

- di coppia?

- sveglia! 1 è uguale a 1, quindi...

- ...allora è interiore?

- te lo saprò dire oggi dopo pranzo.

- conflitto di personalità?

- sono sicuro ma non è così.

- litigi tra amici? 

- sono una persona abbastanza socievole, emerita testa di cazzo. sai che c'è?

- dimmi.

- è che lascio in sospeso troppe co

(tempo fa, quando suonavo scrissi anche un pezzo chiamato co 

19 agosto 2011

sfighe.

ieri, nominando una persona, per poco non mi slogavo una caviglia. da fermo. 


17 agosto 2011

sillogismi.

"il mio gatto ama whiskas. e io amo il mio gatto" ...quindi...


16 agosto 2011

carboni (non il cantante).

assenze e presenze. 

l'appello.

la classe è al completo? no, c'è qualcuno che ha fatto buca, e che domani voglio vedere come si giustificherà.

oggi si esce. osci si egge. sì, perché ormai siamo anche un po' dislessici, oltre che cornuti e disgraziati.

ma va bene così.

la gente torna. e la gente se ne va, in questo ferragosto che, a suo modo, è stato "diverso" da quello dell'anno precedente, per fortuna.

o sostanzialmente uguale.

(quest'anno, però, niente giochi di parole british, la "paura d'agosto", stavolta, non c'è più, e ringrazio mamma e papà e saluto tutti quelli che mi conoscono e vi voglio quasi tutti bene. ciao maria. ah, comunque siamo stati alla "madonna della mazza". niente battute.)

12 agosto 2011

io non mi sento.

io non mi sento pronto alla vita di coppia.

voglio dire: non che non mi ecciti (malpensanti) pensare che ci sia una persona che al ritorno da qualsiasi posto (luna compresa, all'una, in una fiat uno) possa tirarmi su (malpensanti^2).
non è quello.

è che mi rendo conto di essere troppo complicato.
mi spiego.

ogni persona la possiamo schematizzare come un cruciverba. le "orizzontali" e le "verticali" definiscono la personalità. "sì, frà, ma i "buchi"? le caselle nere?" bella domanda: la caselle nere, boh, forse sono i segreti, le frustrazioni, i traumi. fate vobis.

cosa c'entra con me questo fatto del cruciverba? beh, credo che in me oltre che alle orizzontali e alle verticali ci siano le "diagonali". e chi te lo dice che il cruciverba non sia a tre dimensioni? che non sia un "incrocio-verba" a cui non si sa se dare o avere precedenza? bah.

fatto sta che io la vita di coppia non è che non la desideri. la vorrei.

ma non voglio accontentarmi. voglio che lei abbia gli "occhi speciali": la vista a raggi x, per vedere sia quello che ho mangiato, sia per capire come sono fatto dentro. e, possibilmente, senza che mi faccia venire, a lungo andare, il cancro ai testicoli (per i raggi x, mica per altro).

"frà, ma allora che cerchi?" ah, boh. non lo so. so cosa non cerco.

non cerco "il vistoso". pailettes e lustrini banditi.
non cerco "il rumoroso". via i "tessooorooo" e "ammoreeee" che fanno molto smeagle e platinette.
non cerco "la porta accanto". anche se forse dovrei provare a guardarci dentro.

maccàzzo, credo che arrivato a 24 anni sia un po' demotivante sapere che qualche tempo fa ti sia passato per la testa di mettere nell'umido della differenziata il fegato, gettare da un fosso cuore e cervello (sperando che la forestale non ti veda) e svendere il pisello su ebay. fortuna che sono rinsavito. fortuna che è andata a finire meglio. ora il cervello ce l'ho sul web, ma non al miglior offerente, il cuore è sotto mescalina, il fegato me lo rodo (ma così forse si sgonfia). 

ah già, il pisello? beh, fatti miei, no?



(questo post non è un post maschilista, a scanso di equivoci)

11 agosto 2011

Colloquio - diario di un incubo

- [donna svampita] Buongiorno.
- [io, ignara di dove sono capitata] Buongiorno.
- Vedo che ha lavorato come copywriter...
- Esatto, ho collaborato con alcune agenzie di comunicazione.
- Bè, qui non c'è molto da scrivere... Vedo anche che ha studiato arte. Dipinge?
- Sì, ho studiato all'Accademia, ma è un po' che non prendo in mano i pennelli, mancanza di tempo e spazi adeguati.
- Eh, qui non è che facciamo pittura, vede...a parte questi alle mie spalle... [indica delle croste formato A4, coperte di sfumature in vari colori: un pugno in un occhio sarebbe meglio] Così ha fatto l'Accademia: è restauratrice?
-Sì, ho seguito una specializzazione a fianco del mio percorso di pittura [ma si può sapere perché diavolo *tutti* pensano che all'Accademia si studi restauro? Non c'entra! N-o-n c'e-n-t-r-a!]
- Che bello, e cosa restaura?
- Ho studiato restauro di tele, carta e dipinti murali.
- Ah. Ma quindi potrebbe andare a restaurare, che ne so, un palazzo...un'architettura...
- [ficcandomi gli occhi al loro posto dentro le orbite] No, quel tipo di restauro non fa parte del mio percorso, avrei dovuto frequentare architettura.
- Ah. Sì, ma non le piacerebbe?
- [sorrido, anche se comincio a sentire un ghigno] No, per quanto possa essere interessante non lo sento nelle mie corde.
- Sì, ecco, allora noi qui ci occupiamo di siti internet, adesso stiamo facendo questo [mostra sul pc].
- Ah sì, lo conosco. Quindi vi occupate di cosa, html, css?
- Ehm...sì...no...noi non scriviamo i contenuti, magari queste cose qui [indica un box con le news e io nel frattempo raccatto gli occhi che stanno rotolando sul pavimento]
- Quindi vi occupate della...programmazione...? [esito, incerta se mostrarmi interessata e competente o cambiare argomento]
- Bè, no, di questo se ne occupano gli ingegneri.
- Ah, certo.

[entra l'Ingegnere]

[convenevoli]

- Qui non saprei cosa farti fare [W la sincerità: hai letto il mio curriculum? Sì? E perché ca220 mi hai chiamata??? Eh? Ti sei fumato il cervello?]
- Vedo che vi occupate anche della parte relativa alla comunicazione aziendale... [tentenno]
- Sì, ma solo per una piccola parte. Vedi, noi lavoriamo per *Nome-noto-in-ambito-internazionale*, stiamo facendo il suo sito, poi a breve cominceremo anche quello per *Nome-di-un-noto-programma*. Abbiamo programmatori in India e Bangladesh...
- So che in India lavorano bene.
- Sì, ma sono strani. Ne abbiamo anche in Irlanda. Con gli italiani però non ci troviamo, non sono seri. [non è che appena apri bocca scappano a gambe levate, mentre gli stranieri, a mille miglia di distanza, non si rendono conto di cosa stanno facendo veramente?]
- Che strano...[non ghignare, non ghignare!]
- Comunque, stiamo organizzando un evento, ci servirebbe un aiuto: location, pubbliche relazioni. Poi vedo che conosci html e css, potresti esserci utile. Bene, ti lascio con *donna-svampita*.

- Ecco,hai sentito l'ingegnere...hai capito insomma...
- Sì, certo [non ho capito un c4z20 se non che voi non capire un ca220!!!]
- Allora, non oggi, magari tra un paio di giorni, ci scrivi una mail in cui spieghi perché vuoi lavorare per noi.
- [semmai siete voi a dovermi pregare in ginocchio perché venga a lavorare per voi] Certo, molto volentieri.

Voi persone normali sareste scappati a gambe levate da un posto così. Invece io cosa ho fatto? Ho scritto una lettera entusiasta, tra le mie migliori composizioni modestamente, e non paga del loro inesorabile silenzio li ho pure chiamati. La *donna-svampita* era in ferie ma mi ha fissato un colloquio con l'Ingegnere per il giorno dopo. Urlava disperazione da tutti i pori e io che ho fatto? Scappata? Nooo, ho accettato lo stage che mi veniva offerto.
Ho vinto il terzo Mongoletto d'Oro.

Se Telefonando


- Pronto?
- Si
- Ma con chi parlo?
- Con me! Sente qualcun altro?
- No!
- Eh allora, le sembrano domande da fare?
- Si vabbè, ma lei chi è?
- Sa, potrei farle la stessa domanda: "ma lei chi è"?
- Mi scusi, mi ha chiamato, non vuole dirmi chi è, risponde alle domande con altre domande...insomma cosa vuole?
- Parlare! Le sembra si possa far altro al telefono?
- Ok, ascolti, non ho tempo da perdere con lei...
- Per questo neanche io! Ma per parlare, un po' di tempo mi rimane...
- Ahahahah...non ci posso credere...è ridicolo il suo modo di fare!
- Anche il suo...non ha tempo e continua ancora a parlare con me!
- La saluto!
- Anche io...mi stia bene!
- click
- click

10 agosto 2011

che barba che noia.

parma: parco "Falcone e Borsellino" rinominato in parco "vianello e mondaini".

"tanto sempre morti sono".



(ne siete proprio sicuri?)

9 agosto 2011

discovery channel.


io no, dico, non puoi invadere la mia "privacy di zona", cristo.

è cacca, questo comportamento.

ognuno nasce nel suo quartiere e anche a miglia di distanza c'ha piantato le radici, ha schizzato un po' di urina come i cani, per dire "questa è casa mia".

e in casa degli altri non ci si entra, se non si chiede "permesso".  oh.


perciò, raus. non credete?

8 agosto 2011

destino.


ho avuto paura di non vederti, lo confesso.

ho avuto paura mi facessi male, malissimo.

ho avuto paura mi lasciassi un dolore lancinante, che piano piano mi avrebbe consumato.

ho avuto paura di incontrarti nella notte, e rendermi poi conto che, cavolo "è troppo tardi, per evitarti".

spigolo del mobile.

7 agosto 2011

the red carpet.




Anche quest'anno tornano gli MBA, ossia i Macchianera Blog Awards 2011. Quest'anno non ci sono distinzioni tra "sito" o "blog", e alcune categorie sono state accorpate. E' possibile votare fino al 2 settembre. Se volete, dateci una mano.

Sono state imposte per quest'edizione alcune restrizioni, al fine di evitare "voti di scambio": fermo restando che si può votare UNA sola scheda, la preferenza per essere valida deve essere almeno di 8 categorie e un blog può essere menzionato al massimo 4 volte.

Ecco le nostre nomination: noi ci candidiamo come

Miglior blog (cat. 1)


(ma siamo modesti, ed è giusto che ognuno tiri l'acqua al suo mulino)

Miglior post (cat. 17)


(un voto non costa nulla e non vi riempiamo le case nemmeno con quegli odiosi "santini")

Sito rivelazione dell'anno (cat. 3)


(come sopra)

***

Ora ecco le altre nostre nomination, che vi inviatiamo ugualmente a votare, in quanto valide:


Personalità in rete (cat. 2)


Blog d'opinione (cat. 5)

Grace (ma GLAMOUR)( ma CAZZARA SANTA)(ma NANA) torna in VAL GINA da Will (ma GLAMOUR) (ma ETERO) - http://momi1492.blogspot.com

Testata giornalistica (cat.6)


Blog tecnico-divulgativo (cat.7)


Blog cinematografico (cat.11)


Blog letterario (cat. 14)


(beh, ci candidiamo anche in questa categoria, ed è quella a cui teniamo di più...)

Blog Musicale (cat. 13)


Disegnatore (cat. 15)

Podcast  (cat. 18)

Cattivo più temibile (cat. 24)


Miglior blog satirico (cat. 28)


Miglior blog andato a puttane (cat. 25)...

...fate vobis.





(the red capret: votate, gente!)

6 agosto 2011

archicazzate/4


"...un aggregato urbano."
"cosa?"
"un aggregato urbano!"
"cosa?"
"un quartiere."
"ah."

5 agosto 2011

sapete...

alle poste prendo il numero.

dal salumiere prendo il numero.

in ferramenta? il numero.

al pescivendolo, il numero uguale.

ma lì non ci sono urgenze...("ehi se non mangio un panino con la coppa creperò"...mai sentito)

è nei momenti in cui vieni accusato di scavalcare la fila dal medico (tu che non l'hai mai fatto) che ti auguri che il tipo che te l'ha detto (ché lui è dalle nove che è lì mentre tu è dalle sette e mezzo che vai in giro per ospedali e hai parlato con il doc, affinché ti autorizzasse ad entrare, mica ti sei grattato gli zebedèi) si trovi mezzo moribondo a dover ritirare una semplice di stracazzo di ricetta.

mezzo moribondo, sennò non è la stessa cosa.



archicazzate/3

sarei capace di uccidere all'apparire di una schermata blu.


4 agosto 2011

archicazzate/2

architettura come [inserire termine che fa figo ma che sostanzialmente non significa un cazzo].

3 agosto 2011

archicazzate/1

comincio a pensare che la mia testa sia un blocco cad.


2 agosto 2011

La versione di Pythia/2

Certo che è proprio vero, viaggiare apre la mente. Scopri usanze nuove, ti ci adatti e vedi che non sono poi così malvagie. O magari ti rendi conto che a casa, nonostante tutto il male che puoi dirne, troppo male non si sta. E se poi ti ritrovi in un Paese con una mentalità diversa, magari più aperta e sensibile e attenta alle condizioni di vita, scopri di aver vissuto nell'ingiustizia senza saperlo. Perché esistono dei diritti inalienabili che non sapevi di avere. E se non lo sai, come fai a goderne? È una tragedia, davvero. Ti chiedono "ma come, non lo sapevi?" e tu ti senti così piccolo e impotente e ignorante perché potevi anche pensarci ma non l'hai mai fatto. Pensi, "guarda un po' se dovevo attraversare un oceano per scoprire che fin'ora un mio diritto è stato ignorato" e la rabbia che poi provi nello scoprire che questo diritto così di fresco acquisito in coscienza rischia di essere annullato. È un sopruso! Non puoi accettarlo, devi fare qualcosa. Sì, cominciamo con il firmare una petizione. Anche la mia voce ha un peso, non me ne posso stare zitto davanti all'ingiustizia! E certo, quando tornerò a casa, lo farò sapere a tutti: ragazzi, abbiamo un diritto e non lo sapevamo! E vogliono negarcelo! Così anche i tuoi amici scopriranno questa ingiustizia.
Sono cose che non ci dormi la notte. Ti chiedi come sia possibile che in un Paese evoluto come il tuo non si alimenti la coscienza dei propri diritti. Ovvio, se non lo sai non puoi goderne, quindi l'ignoranza è un bel guadagno a conti fatti.
Ecco, è il mio turno di aprire le vostre menti, di portare alla luce quel diritto che non sapete di avere e che hanno intenzione di togliervi da sotto il naso.
Prendete il Grand Canyon: è lì da milioni di anni, no? Prima ci abitavano gli indiani, poi li hanno mandati via ma alla fine li hanno fatti tornare e il Canyon è tornato ad essere di loro proprietà. Nel frattempo il Canyon è diventato meta di una sorta di pellegrinaggio, quando ci metti piede senti di essere su un suolo sacro. Persone da tutto il mondo si trovano lì, unite da un comune sentimento di meraviglia e di amore. Ti rendi conto di quanto sei piccolo di fronte all'immensità del tempo e delle forze della natura. Su quelle rocce eterne tutti siamo uguali: non ha importanza da quale Paese vieni, o attraverso quale strada sei giunto fin lì. C'è chi è arrivato in jeep, chi in elicottero, chi in auto, chi a piedi. Tutti in silenzio attonito di fronte all'infinito.
C'è però una nota stonata, un sassolino nella scarpa, un pisello sotto il materasso. Qualcuno vuole impedirti di godere di questo spettacolo.
(coro di "nooooooo!!!!" please)
Al Canyon ci arrivi in aereo e lo sorvoli pure per un tratto. Poi ti ci avvicini in elicottero e di nuovo lo sorvoli. Qualcuno si è inventato che aerei ed elicotteri producono inquinamento acustico e non ne vuole sapere di accettare che la tecnologia ha fatto passi da gigante e che ora i mezzi sono molto più silenziosi. Sicuramente dietro ci sono le lobby che cospirano per incrementare i propri guadagni. O gli ambientalisti che se ne fregano di calpestare chi si trova sulla loro strada e non va nella loro stessa direzione. Chiunque ci sia dietro, non si rende conto di quale ingiustizia stia facendo nascere! Di quante persone ne riceveranno un danno! Di quali privazioni imporranno!
Vogliono toglierci il nostro sacrosanto diritto di sorvolare il Canyon! Ma vi rendete conto? Stiamo per perdere qualcosa che è nostro senza averlo mai saputo! È anche questo un furto. Peggio, è un'ingiustizia! E noi dobbiamo fare qualcosa per impedire che ciò che ci spetta ci venga tolto! Diciamo no al divieto di sorvolare il Canyon! Diciamo no all'ingiustizia! Ai soprusi! Alle violenze! Non premettiamo che i nostri diritti vengano calpestati! È un nostro dovere quanto lo è un diritto! È la legge naturale! È la volontà di Dyo! Anche tu, sì tu, di' no a questo sopruso! Alza la testa e svegliati dal torpore in cui le istituzioni ti fanno giacere! Non credere a quello che ti dicono, sono dei bugiardi. Sono malvagi che per egoismo e tornaconto personale vogliono negare ciò che è un tuo diritto.

Così disse la compagnia che organizza i voli sul Canyon.

1 agosto 2011

il mattino ha l'oro in bocca.


all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...
all work and no play makes makes jack a dull boy...


"dove vai in vacanza?"
"mah, hotel overlook, una cosa tranquilla...conosci?"

"no, ma non so perché, non mi ispira molto..."

Post più popolari