Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

8 marzo 2012

8 marzo

Auguri a tutti i fiorai e ristoratori, oggi è la vostra festa - con tutti i soldi che vi fate oggi, farete un festone -.

Se io fossi una donna mi incazzerei, si ricordano dei diritti l'8 marzo, intanto le lavoratirci dell'OMSA rimangono senza lavoro, se rimani incinta rischi il licenziamento e le associazioni che dovrebbero difenderle sanno solo scannarsi contro una farfalla di Belen o pretendere che gli ex mariti facciano la fame per pagare alimenti, senza vedere i propri figli.

Sveglia, non siamo negli anni 50, ma alcuni problemi sono quelli di quegli anni mentre altri nuovi si sono aggiunti.

(sì lo so, mi ero promesso di non fare più post contro questa data, ho rispettato la promessa non scrivendo nulla su Paòloblog).

20 commenti:

  1. potrebbero chiudere i cancelli dell'omsa, con tutte le lavoratrici dentro, e appiccare un incendio. Spero che però non "omaggino la memoria" in questa maniera.

    RispondiElimina
  2. Basterebbe che le clienti esercitassero il loro diritto di scelta sulla marca delle calze.

    RispondiElimina
  3. uff .. non sono né fioraia, né ristoratrice .. Caspita sono solo l'altra metà del cielo che ha la volontà di vivere ogni giorno in armonia con la restante metà.
    Insomma mi ciuppa poco de sta festa :-))
    Buona giornata ;-)

    RispondiElimina
  4. infatti mi sembra alquanto inutile.. Oggi " eh ma le donne sono le nostre regine! le amiamo, le rispettiamo !! Viva le donne brave belle e gnegnegne" e domani?
    lavora schiava.

    RispondiElimina
  5. scusa ma dove vivi? Le "associazioni"(dovresti almeno citarle se le conosci, o parli tanto per?)seguono moltissimo molte vicende e le donne della Omsa non sono state lasciate sole dalle "associazioni" o movimenti femminili, quanto piuttosto dai sindacati e cosa ancora più grave dallo stato che permette ad un industriale di poter fare come gli pare...In merito ai problemi lavorativi delle donne, fosse dio le "associazioni" i "movimenti" i Centri antiviolenza" avessero voce in capitolo...oggi sono in piazza anche per questo non certo per andare al ristorante con la mimosa in mano, che poi sono le donne che maggiormente pagano questa crisi...e sulla questione "padri/mariti separati" starei molto attento ad esprimere tali affermazioni, che sono gli artefici di Femmicidi,mai sentita questa parola? credo di no, se non sbaglio tu militi in CL vero? confermo era meglio se non scrivevi nulla, svilisci te e l'intelligenza di tanti uomini che affiancono le donne nelle pari opportunità cordialità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un blog tutto tranne che ciellino, fidati.

      Elimina
    2. CL? Piano con le offese :-D

      Accettala come critica costruttiva, vedo indignazione sulle cazzate, molta meno sulle questioni serie. Una famosa manifestazione fatta dalle donne l'anno scorso è diventata solo l'occasione per attaccare Berlusconi - non sono nemmeno del PDL, meglio specificarlo -, invece che di parlare di problemi, quelli veri.

      E tu mai sentito parlare di associazioni padri divorziati? E di PAS - Sindrome alienazione parentale -? Spesso dietro cause che rovinano uomini separati, che non vedono i figli nemmeno col cannocchiale, rovinano i figli stessi, ci sono avvocati che sbandierano pseudo bandiere femministe.

      Certo, io non faccio di un erba un fascio, ci sono anche madri che non possono più vedere i figli per colpa di padri bastardi, ci sono tanti drammi familiari che vedono come vittime le donne. Però allora io mi chiedo se queste associazioni siano sempre attente a distinguere dove stanno i veri problemi, se sappiano sempre mettere la giusta determinazione sulle cause che meritano davvero.

      La storia dei fiori non è riferita a loro, ma alle donne che pensano che far valere i propri diritti sia farsi regalare una mimosa. E va che di ste scene ne ho viste a manetta. Mi spiace se te la prendi, vuol dire che non hai compreso il mio vero pensiero. Se leggessi il mio blog troveresti diversi post in cui segnalo casi di ingiustizie verso le donne, è un tema a me caro.

      Elimina
    3. Ah, giusto per chiudere, iscriviti a questa pagina, se non fossi già iscritta

      http://www.facebook.com/noviolenzadonne

      lì ci sono segnalazioni e articoli interessanti, che descrivono meglio di me i problemi che ho cercato di spiegare in poche righe.

      Elimina
    4. non frequento Fb dopo che dei gentili padri separati hanno clonato le nostre pagine...e inserendo consigli su come spaccare le ossa alle loro ex che volevano rovinarli con l' assegno di mantenimento
      ok ho compreso chi e come sei...
      Pas eh?
      perché non ti iscrivi tu a FaS ? il mondo e' veramente piccolo

      Elimina
    5. FaS? Io davvero non capisco chi tu pensi che io sia. A me dispiace quanto successo a te, ma non possiamo fare di un'erba un fascio, le mele marce ci sono ovunque. Vedi dov'è il problema? Si pensa che tutti i padri separati siano dei criminali, loro magari pensano che tutte le donne siano delle sanguisughe. Accendere il cervello, capire che le mele marce ci sono ovunque. Sennò diventa una guerra tra classi e si perde di vista l'obiettivo.

      Elimina
  6. mi riferivo all'autore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo che stia sbagliando persona, S....

      Elimina
    2. penso di aver capito chi e' invece ...

      Elimina
    3. Ah sì, dimmi chi sono, sono proprio curioso. Io non mi nascondo, cerca Paolo Damiano su Facebook, cerca il mio blog nel profilo. Cerca chi sono, non ho nulla da nascondere. Vivo a Milano.

      Io non so chi tu pensi che sia io, ma dalle parole che leggo, penso che tu ti sia fatta idee sbagliate sul mio conto.

      Elimina
  7. Ma quanto hai ragione! Oggi è san Fiorista! E poi con tutti i fiori belli proprio una puzzola come la mimosa?
    Un augurio, serio, a tutte le donne affinchè cessi l'ipocrisia delle belle facciate.

    RispondiElimina
  8. La mia festa è il 4 giugno, ma sono donna lo stesso, GIURO :P

    RispondiElimina
  9. le femministe sono la rovina delle donne... e lo dico da Donna!

    RispondiElimina
  10. Anche se quest'anno ristoratori e fiorai hanno festeggiato un pò di meno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come direbbe Iacchetti, c'è crisi c'è crisi c'è crisi.

      Elimina

Post più popolari