Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

26 febbraio 2012

Creativi Comuni. (S)battute/46

Tre battute. Tre solo, per non facilitare troppo il "lavoro" agli altri. Non siamo un cazzo di nessuno, non soffriamo di manie di grandezza, ne' di protagonismo, tant'e' che e' da circa un anno che parliamo di convertire il dominio a .it di primo livello, ma poi la reputiamo una mossa sempre prematura. Una cosa pero' non ci va a genio: la gente che ci prende in giro. E ancora di piu' non ci va a genio chi offende. Questo anche perche' se fossimo un attimo piu' cagacazzi di quanto effettivamente siamo, non avremmo esitato a contattare chi di dovere per prendere provvedimenti.

Una battuta della settimana scorsa e' stata, seppur involontariamente, plagiata. La cosa si sarebbe potuta risolvere educatamente come gia' e' successo a noi, sia come protagonisti del "plagio" (notate la prima battuta), sia come "vittime". La cosa che non ci e' andata proprio e' stato il modo di agire. Non discretamente, in privato e con una rettifica pubblica non opinabile, ma con un vero e proprio "processo", una messa alla berlina. Il plagio consisteva in una "parafrasi della battuta". 


E con questo chiuso. il_cesco e Michele_D






(Ah, a proposito le tre battute.)




Si spara nello stomaco per testare giubbotto antiproiettile. Made in Naples. 


Anziana uccisa a Cesena, soffocata con una sciarpa. Pura lana in menopausa.


Usa: bimbo di un anno muore nell'acqua santa. Alleluja, Alleluja.


Agiamo in buona fede, tuttavia, se ci dovessero essere battute non "autentiche" vi invitiamo a segnalarle mandando una mail a crashtestbloggers@live.it 


(Che' poi, non e' stata l'unica a plagiare qualcosa uscito prima)

13 commenti:

  1. l'ultima mi ricorda quel film del tale che racconta della sua visita a qualche santuario che non so. ad un certo punto, mentre ttti pregavano, racconta, gli si scurisce la vista e comincia a gridare NON CI VEDO PIU' NON CI VEDO PIU'. e i fedeli, giustamente, in coro... MIRACOLO MIRACOLO!!!! (chi e' di dovere?). sempre solidale con chi e' sottoposto a processi. in ogni caso e di qualsiasi genere.

    RispondiElimina
  2. @Alpexex e Grace: la nostra, ovviamente, è stata una provocazione giocosa e canzonatoria che però prendeva spunto da un fenomeno REALMENTE accaduto. La premessa, ovviamente, si rifà anch'essa ad un fatto reale. Grazie per l'attenzione e il supporto :)

    RispondiElimina
  3. Leggo solo ora: Cesco purtroppo i plagi succedono, per il resto a volte ci sono persone che si credono sul trono e dal trono provocano ed insultano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è tanto il "plagio" che ci indigna, quanto la risposta piccata e scontrosa. E il processo fatto dai "fans groupie".

      Elimina
    2. I groupie mediamente sono persone non dotate di cervello o con cervello spento, che seguono come pecore il loro "idolo".
      Chi insulta è sempre in torto e forse lo fa perché non ha più argomenti per dibattere.

      Elimina
    3. *si alza per andare a stringergli la mano*

      Elimina
    4. concordo con te Paolo. Avessero portato argomenti neanche ci saremmo lamentati

      Elimina
  4. Cesco e Michele non prendetevela più di tanto: per me voi rimante gli Unici, i Soli ed Originali :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie...rischi di farmi imbarazzare!
      No, non e' vero io non mi imbarazzo mai. :P

      Elimina
  5. sinceramente la prima non l'ho capita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. càpita :) (scherzi a parte, si riferisce al luogo comune che le cose fatte "a Napoli" siano di cattiva qualità. Ovviamente è solo un luogo comune :P)

      Elimina

Post più popolari