Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

22 giugno 2011

I temi di maturità

Io consiglio ai maturandi di non ascoltare mai le ipotesi di temi dette dai giornalisti e di non affidarsi mai ai temi classici.

Quest'anno hanno ipotizzato come temi i 150 anni dell'unità d'Italia, Fukushima o altri temi. Nulla di più sbagliato, ovviamente. Ogni anno ci ricadono nelle stesse teorie puntualmente smentite.

Tra l'altro io fino al 1999 quando vedevo i titoli dei temi, iniziavo ad avere un misto di sudorazione e pensavo - ecco se becco questo tema, sono fottuto. Dal il 2001 invece penso sempre "Se facevo l'esame quest'anno ero fottuto, meno male che ho già finito. E nel 2000? Nel 2000 non so com'è ma sono riuscito a fare un tema decente. Quell'anno è stato l'anno d'oro dei temi, ho preso il mio unico 8 in un tema di storia - il dopo guerra - ed l'unico 7 in un tema d'italiano.

Che poi io ho sempre odiato i temi, scrivere su un argomento imposto da qualcuno. E' strano forse per un blogger, ma forse no, perché in un blog il tema me lo scelgo io e non c'è la prof che arriva con la penna rossa a sottolineare gli errori e dare un voto che spesso è soggettivo. Perché se io scrivo un pezzo di tendenza sinistra e ho la sfortuna nera di beccare uno dei pochi professori di destra, sono di nuovo fottuto. Poi andava scritto in brutta e riscritto in bella, che pizza. Per la cronaca mi diedero 11 punti su 15 al tema d'italiano, io speravo almeno in un 12, ma va bene così.

9 commenti:

  1. Quando lo feci io, svolsi la traccia sui regimi totalitari...non avrebbe potuto andarmi meglio..15 punti!!! wow...
    Quella che temevo di più era la seconda prova...era uscita informatica..e ho dovuto cimentarmi nella progettazione di un database...ottimo risultato anche li...ho consegnato per ultima...ma altri 15 punti.. Parecchi miei colleghi avevano consegnato senza finire con risultati ben peggiori..
    In bocca al lupo a tutti i maturandi!!!

    RispondiElimina
  2. sono d'accordo con te al cento per cento! ;) mai fidarsi delle previsioni degli altri...

    RispondiElimina
  3. mai fidarsi delle previsioni, direi...ma quando ho fatto io l'esame, anche io una frana in fatto di temi, sono rimasto incollato ad internet fino a 2giorni prima per ascoltare tutte le previsioni. Poi, illuminazione, ho chiuso tutto e tra un po' di studio e un po' di sano cazzeggio mi sono goduto le notti prima dell'esame. Ho fatto bene, dato che tutte le previsioni che giravano su internet e derivati furono tutte smentite...

    RispondiElimina
  4. A proposito di previsioni, tutta la mia classe cadde vittima di una previsione di un nostro professore riguardo la seconda prova: noi ci preparammo per una materia, invece la seconda prova fu tutt'altro. Ma questa è un'altra storia, ve la racconterò nei prossimi giorni :-D

    RispondiElimina
  5. Io ero una delle pochea non avere la cartucciera con i temi già fatti per ogni argomento previsto. Che poi non sono senrviti a nessuno! Ho fatto tutto di mia mano (qualcosa tipo: "La filosofia, perchè serve all'essere umano") Ho iniziato dicendo che la filosofia "serve" all'uomo in quanto è serva di quest'ultimo aiutandolo a comprendere il pensiero umano. Una leccata pazzasca visto che è la stssa frase che ci ha detto la nostra insegnante di filosofia tre anni prima alla nostra primissima lezione. Ho preso 13! ME PARACULA!

    RispondiElimina
  6. Io non ho fatto l'università ma penso che si debba contare su quel che si sa fare..in quanto alle idee dei professori penso ovviamente che non sia giusto che le idee vengano bocciate al limite se proprio qualcosa dev'essere bocciata è la grammatica o qualcosa inerente al tema stesso.
    A presto..Sibilla

    RispondiElimina
  7. Quello che i giornalisti non hanno ancora capito è l'impossibilità per un sitello qualsiasi di diffondere in anticipo le tracce dei temi... mah...

    E.

    RispondiElimina
  8. Feci un saggio breve sul senso della vita...sai rapporto religione / filosofia e altre cose che per un aspirante ragioniere programmatore dovrebbero essere di un altro mondo...ma presi 15! Eh, sì, perché quando si tratta di filosofeggiare so essere talmente contorto che quando apro i rubinetti delle parole non le chiudo più! (Leggasi: sparo un sacco di cazzate! :D) L'unico problema: ho sempre avuto una brutta grafia, una "cacografia" come diceva la mia prof. Ci misi di più a ricopiarlo in bella, che a scriverlo in brutta, il tema!

    RispondiElimina
  9. Ho sempre alla grafia pessima, sarà per quello, sarà per il caldo ma quel tema non andò benissimo. Pazienza, è solo un numero. Un saluto

    RispondiElimina

Post più popolari