Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

16 giugno 2011

Ed ora cosa ci faccio con l'uranio



Ecco lo sapevo, è passato il sì. Io mi ero comprato un quintale d'uranio, ora non me lo compra nessuno, devo trovare il modo di riutilizzarlo. Idee?

Dunque, magari ci faccio delle torce. Massì delle torce in cui la barra fa da luce perenne, una bella luce verde. Ecco, consiglio di armeggiarle con guanti di titanio, ma per il resto è una figa. Ah, non fatela cadere a terra, provochereste un bel casino.

Altrimenti, potrei metterla nell'auto. Smetto di fare benzina per 3 anni con una bella barrettina. Spero solo che nessuno mi venga addosso, poi il fungo mi rovinerebbe il colore dell'auto. Ma anche no, l'auto mia è verde, l'uranio è verde, direi perfetto.

Vi serve uno scaldabagno? Ve lo do io, con una bella barra potete anche non attaccarlo alla corrente per 4 anni. Occhio solo a dosare l'acqua calda con quella fredda, onde evitare scottature. Anche per l'abbronzatura, vi fornisco di lampada nucleare. Vi verrà una tintarella da fare invidia a Carlo Conti.

Infine oggi mi ha contattato un distinto signore iraniano, quel brav'uomo col pizzetto. Dice che gli serve per non so cosa, boh ha parlato di Israele. Parlando in arabo non ho capito molto, però mi ha mostrato tanti soldi, il resto chissenefrega :-D

13 commenti:

  1. non ti preoccupare. il nucleare non finira' mai (di stupire).

    RispondiElimina
  2. E non smetterà mai di "irradiarci" :-D

    RispondiElimina
  3. Ok però non abbiamo ancora le scorie, ma il prodotto originario, con un po' di contorno scende giù meglio ;-)

    RispondiElimina
  4. Mi sa che ti conviene l'ultima! Sempre che tu non sia preoccupato di una seconda Hiroshima. Ma naaaaaa... sono paranoica!

    RispondiElimina
  5. Potresti tenerne una barretta piccola piccola, e farti spiegare bene dal quel distinto signore come creare una certa cosa..E poi farla recapitare ad un certo Nano di Arcore, sono sicura che quel sorrisetto irritante gli sparirebbe all'istante, gli si aprirebbe una bella voragine sotto i piedi, e finalmente lui e il suo ottimismo scomparirebbero dal creato ^_^

    RispondiElimina
  6. Vi ringrazio per i vostri consigli preziosi. Silvia, il tuo mi piace, anche se il mio "amico" del giorno è un'altra persona ancor meno alta di quella che dici tu, che sostiene che delle persone che sputano sangue per lavorare sono il male del nostro Paese. A lui ho pensato di regalargi una bella barretta, gliela do già bella arricchita :-D

    RispondiElimina
  7. Paolo hai ragione! C'è un Nano malefico più malefico DEL NANO MALEFICO!
    Brunetta sparati, non mancheresti a nessuno!

    RispondiElimina
  8. se non sai come utilizzarle, le barre, semplice: congelale, e avrai dei magnifici polaretti all'uranio!

    RispondiElimina
  9. Ricorsi storici...fra un dieci/quindici anni
    si saranno dimenticati di come abbiamo votato, e la barra potrebbe tornare (purtroppo)buona.

    RispondiElimina
  10. X il cesco, polaretti al gusto menta "frizzanti", ottimo. Metto solo l'indicazione "Attenzione a non farli cadere".

    X Costantino, ormai siamo allenati a cassarlo al referendum, tra 15 anni ci si impegnerà a dare il terzo due di picche.

    RispondiElimina
  11. ahahahah mi spezzi dal ridere!!!! XD XD

    RispondiElimina
  12. "Non abbiamo"...come abbitanti dell'Italica penisola...:-)

    RispondiElimina

Post più popolari