Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

8 luglio 2010

Fotografie

La frase: "il mondo è andato avanti..." citata più volte nella serie di libri "la torre nera" di stephen king, sembra calzare a pennello, giorno dopo giorno, nella realtà.
In quei libri, si parla di un mondo "andato avanti" a causa di situazioni strane e cambiamenti repentini negli equilibri del mondo, invece nella realtà nostra, possiamo semplicemente considerare tanti fattori che fanno riflettere su quanto il mondo sia cambiato.

E su come è cambiato velocemente.

Tra le tante cose, volevo soffermarmi due minuti sulle fotografie. Ieri, mentre aspettavo che mi venissero a prendere per la partita, ho visto tre ragazzine vicino a un motorino, che non facevano altro che scattare quelle foto odiose in cui ti metti in pose infantili. E pensavo...

Pensavo a quanto è cambiata l' idea stessa della fotografia. Quando ero piccolo, ricordo che le foto erano un qualcosa di speciale, di bello, di unico.
Si scattavano per memorizzare in una immagine quello che poteva essere un momento, una bella situazione, un panorama... E dovevi essere bravo, perchè i rullini non avevano più di 32 foto... niente foto stupide o doppie, solo quelle davvero importanti e significative.

Terminato il rullino, si portava a sviluppare e si attendeva... e quando tuo padre tornava, subito chiedevi: "le foto???" ogni giorno, fino a quando il fotografo finiva il suo lavoro e ti consegnava un album, le foto e i negativi. E subito ci si riuniva tutti per guardarle, per ricordare, per sorridere...

Oggi è cambiato tutto. Oggi non hai più limiti con il numero di foto, non hai limiti di strumenti (le fanno pure i lettori mp3 tra un pò...), non hai problemi di luce, puoi vedere le foto immediatamente e averle digitalizzate, insomma, è davvero cambiato il modo di intendere le fotografie...
Da particolarità, è diventata quasi la quotidianità. Quelle tre ragazzine, non hanno vissuto quando ancora l' idea della fotografia era un qualcosa di affascinante e di particolare e per loro fare fotografie in pose stupide e ridicole, farne dieci, mille, pubblicarle su facebook senza ritegno, diventa una cosa quasi normale. Ma qui la colpa è anche della società moderna, nella quale conta sempre di più apparire e la facilità con cui fare le foto, aiuta non poco a sviluppare questo modo di vivere.

E' un bene o un male che il mondo sia "andato avanti" da questo punto di vista? Sinceramente, non so dirlo. Avere le foto subito a disposizione, poterle vedere, poterne fare tante, sono tutte correzioni "positive". Io odiavo quelle lunghe attese per le foto!
Puoi anche farle stampare su carta da foto, così da sembrare più simile al passato... anche se è un pò una forzatura, dato che è proprio il concetto in se che è diverso...

Un pò mi sento, come si dice? nostalgico da questo punto di vista. E forse, la cosa sbagliata non è che il mondo sia andato avanti, ma è come noi abbiamo interpretato questo "andare avanti". Perchè quelle tre ragazzine, se educate in un modo diverso, probabilmente non sentirebbero il bisogno di farsi mille foto con la boccuccia in fuori... e non andrebbero in giro alle 10 di sera (in tre su un motorino...) solo per scattare fotografie che poi, naturalmente, finiranno su facebook con didascalie: "amora, amori, amoruccia".
Io ho due telefoni che fanno le foto e ho una macchinetta digitale, ma non faccio duemila foto a me stesso. C'è stato un periodo che mi portavo dietro la macchinetta, ma facevo solo foto per memorizzare da qualche parte quelli che erano momenti particolari della mia vita, che un giorno sarebbero finiti...

Ok, ora mi sento ridicolo. Sto facendo la morale sulle fotografie!
Cazzo, ho 22 anni, perchè devo comportarmi come un vecchio??? :D

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari