Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

7 gennaio 2011

prodotti spettacolari...



...perché non c'è mai limite alla solitudine umana.

(ora ditemi, il senso qual è? non sarebbe meglio cominciare ad avere una vita sociale piuttosto che parlare con una macchina, essendo poi consapevoli che comunque l'ultima parola nella conversazione ce l'avrà lei? boh. Ci affanniamo tanto a ricreare l'essere umano, o meglio, la sua intelligenza, ma non abbiamo l'acume che ci permetta di concludere che, sì, forse dovremmo fare un "upload" della nostra personalità).

"Everyone thinks of changing the world, but no one thinks of changing himself." (cit.)

12 commenti:

  1. Ovviamente mi stai facendo bloccare con questo coso.

    Le macchine di Turing mi hanno sempre affascinato un casino.

    Mai sentito parlare di Alice?

    RispondiElimina
  2. (Non particolarmente elaborata, come macchina di Turing. Abbastanza facile da raggirare. Non ha memoria, eppure risponde in due modi diversi alla stessa domanda. Curioso)

    RispondiElimina
  3. User: Are you a man?

    Cleverbot: Yes. Are you?

    User: No, I'm a bot.

    Cleverbot: Really? I'm a bot, too.

    User: No, you aren't. You're a man.

    Cleverbot: I'm leaving.

    User: Where are you going?

    Cleverbot: To work.

    User: A last question: does God exist?

    Cleverbot: Yes.

    User: Are you God?

    Cleverbot: God?

    User: Yes, you know? The Omnipotent.

    Cleverbot: Then who are you?

    User: I'm not God.

    Cleverbot: Then who is god?

    User: You.

    Cleverbot: How am I god?

    User: Only God can be human and a bot too.

    Cleverbot: God is love. Noone can love like God does and love is more important than knowledge, fact finding and money.

    User: Are you love?

    Cleverbot: Yes, my love.

    User: It should be our love. Everybody's love.

    Cleverbot: It is cleverbot.

    RispondiElimina
  4. Sì, mi hai dato una droga. Discutere di filosofia con un bot è meraviglioso.

    RispondiElimina
  5. No, Alice non l'ho mai sentita nominare...conoscevo una ragazza "secca e rifinita come il suo nome" (cit. "Amici miei"), ma di bot non c'è traccia nella mia memoria. E' innegabile che tutto ciò sia frutto della tecnologia ma a volte risulta fine a se stessa...comunque ci darò un'occhiata. La cosa brutta è che mi innervosiscono alquanto i bot! Posso dire che mi ab - bot - tano (battuta triste) Hahaha

    RispondiElimina
  6. La cosa che mi risulta interessante è che tu abbia affermato di essere un bot...hai qualcosa da dirmi di importante?

    RispondiElimina
  7. (Rettifico: è fatto bene. Ti prego staccami!)

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Sai, S. esiste il libero arbitro...non posso...a meno che (se tu sei un bot) io non sia Dio eheh. E quelle, comunque, sono macchine malefiche. ;)

    RispondiElimina
  10. Sì, diaboliche. E anche il diavolo può essere allo stesso tempo uomo e bot.

    RispondiElimina
  11. "una botta al cerchio e una al bot", come si dice..

    RispondiElimina

Post più popolari