Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

24 giugno 2010

La maledizione dell' 86

Qualche giorno fa ho scritto un post in difesa della nazionale.

Oggi, scrivo un post per commentare l' eliminazione.

Continuerò, naturalmente, nei toni pacati, che secondo me sono la cosa migliore quando si affronta una discussione. Ma questo non vuol dire che non sarò critico.

Ho cercato delle giustificazioni più che plausibili per i due pareggi, in quanto comunque non avevano influito (fino a ieri) sul mondiale.
Non ho criticato le scelte di lippi, perchè le scelte vanno criticate DOPO e solo se si sono dimostrate sbagliate.
Oggi non mi rimangio quello che ho detto di positivo nei post di prima, ma non posso trovare giustificazioni.

Abbiamo giocato un primo tempo PENOSO. Dovevamo fare la partita e invece siamo stati messi sotto dal punto di vista fisico e del gioco.
L' ennesimo errore difensivo (stavolta di de rossi, il migliore nelle ultime due partite), ha portato in vantaggio la slovacchia che, a differenza delle precedenti avversarie, non si è chiusa.

E quindi, non c'è più l' alibi delle squadre con 11 giocatori dietro la palla.
A maggior ragione, critico il non gioco dell' italia di oggi dopo il tentativo di rimonta. Quando abbiamo iniziato a giocare come sappiamo, gli slovacchi non hanno toccato una palla. Segno che noi POTEVAMO e DOVEVAMO giocare MEGLIO. Va bene i due pareggi iniziali, ma oggi era partita da dentro/fuori, non si può affrontare una partita così con quello spirito.
Altre due grandi s.....e difensive, hanno portato il 2° e 3° gol, con relativa eliminazione vergognosa.

Col senno di poi, delle critiche vanno anche a lippi. Ha fatto delle scelte, io non ho voluto contestarle a prescindere, ma alla fine della fiera, c'è stata la dimostrazione che le sue scelte sono state sbagliate. Forse un cassano o un giuseppe rossi, avrebbero potuto cambiare un pò almeno una delle tre partite, forse un quagliarella avrebbe potuto inventarsi qualche gol con N.Z. e paraguay, forse... forse... di se e di ma ne sono piene le fosse, lippi ha fatto delle scelte, non sono state scelte azzeccate, si è preso le responsabilità e lascia da signore la nazionale.

Unica cosa come "scusante" per l' eminazione: in tre partite, la fortuna non ci ha aiutato. Due gol nelle prime due partite presi al primo tiro in porta, una settimana fa miracoli del portiere e palo di montolivo, ieri salvataggio sulla linea e gol annullato. Per la serie: nella vita, per vincere, ci vuole anche culo. E noi non l' abbiamo avuto. Ma questo non giustifica la prestazione brutta del primo tempo, che non può essere compensata da un buon secondo tempo, in quanto l' approccio alla partita doveva essere DIVERSO.

Note positive: prandelli avrà molto lavoro da fare, ma può contare su alcuni punti fissi: chiellini, marchisio (se lo fa giocare al suo posto!!!), criscito, de rossi, montolivo e pazzini. Con giuseppe rossi e balotelli (se mette la testa a posto!) scalpitanti e qualche giocatore maturo che può ancora servire.
In più, cannavaro non giocherà più in nazionale, finalmente! Metà eliminazione è sua (l' altra metà è divisa tra lippi e il resto della squadra, con proporzione 3/4, 1/4) e non presentandosi davanti le telecamere, ha dimostrato di non essere persona seria.

Nota negativa: per il prossimo europeo e, forse, i prossimi mondiali, possiamo costruire una squadra competitiva. Ma vedendo l' under 21 di oggi, non ci sono grandi speranze per il futuro: tutti giocatori che giocano in serie B e, seppur forti, non sicuramente di livello internazionale. Il calcio italiano dovrebbe imparare a utilizzare di più i vivai e i giovani, se no davvero rischiamo di non avere più campioni.

Credo non ci sia altro da dire. Non ho voluto criticare e commentare negativamente prima, ora che il dado è tratto, permettetemi di dire la mia :D

2 commenti:

  1. ottima analisi...io sono stato molto più "conciso", bel post, era difficile non risultare "allenatore improvvisato" :D

    RispondiElimina
  2. hahahahahahahaha si, la tua analisi del silenzio vale tanto quanto un' analisi di questo tipo :D.

    E sicuramente, valgono molto di più delle analisi di tutti quei commissari tecnici che spuntano in italia ai mondiali, che cominciano a parlare di moduli, schemi, giocatori ecc ecc e cominciano a criticare a prescindere.

    E se avessimo vinto i mondiali? chissà quanti parlavano ancora di balotelli e cassano :D

    RispondiElimina

Post più popolari