Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

8 giugno 2010

Oggi ho provato due sensazioni in contrasto.

Da un lato, la voglia e la forza di andare avanti, di continuare a lottare per prendere quello che ho perso. Situazioni che sembrano darti uno sprizzo di sole nella tempesta più buia, in cui pensi che si, forse si può fare.

Dall' altro, la consapevolezza che le situazioni non erano così ottimistiche e luminose, ma che volevi vederci quella luminosità solo perchè stanco della pioggia, dei tuoni, del buio.

Basta davvero un nulla per passare dall' una all' altra. Basta una mezza parola, o un gesto, o una frase intera, basta interpretare qualcosa in maniera diversa, basta davvero poco.

Una cosa ho imparato però. Forse, entrambe le cose non si precludono a vicenda.
Se vedi uno scorcio di sole, purtroppo non per forza lo è.
Ma se vedi buio, forse dove è addirittura più buio potrebbe spuntare uno scorcio di sole.

Credo funzioni così. Credo funzioni un pò come un' onda sinusoidale: in certi momenti pensi di vedere la luce, in certi momenti invece vedi solo il buio.
A volte chiudi tutte le porte alla luce, a volte ne socchiudi una per sbirciare se c'è magari qualche speranza.

Quanto dura questa sinusoide? in teoria, possono andare fino all' infinito. In pratica, probabilmente l' attrito piano piano ne riduce l' ampiezza fino a fermarle.
Per poi essere sostituita magari da una seconda sinusoide e così via.

Voglio parlare di me: la mia sinusoide vorrei che diventi presto una linea crescente. Vorrei che si sistemasse tutto, che il sole facesse immediatamente capolino da queste nuvole fitte e che riportasse tutto come prima.
Ma probabilmente, si perderà col tempo.
Non è questo quello che voglio, ma alla fine siamo sempre li: è il tempo che decide quello che succederà, è il tempo a scandire gli avvenimenti e dirci quando è il momento di cambiare.

Per ora, non ne ho alcuna intenzione.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari