Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

10 febbraio 2011

Farò causa allo Stato.

Ci sono diversi e validi motivi per i quali credo di dover agire nei confronti dello Stato.

1. Art.2 Cost: La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.
Garantisce. E mi fermo qui.

2. Art.3 Cost: È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e la uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
Rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, dice? Uguaglianza dei cittadini? Effettiva partecipazione? Dico: leggi ad personam, legittimo impedimento, prescrizioni abbreviate, compravendita di tribunali, stipendio dell'avvocato personale del Presidente del Consiglio?

3. Art.4 Cost: La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, una attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.
Disoccupazione giovanile vola al 29%.

4. Art.21 Cost: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Due parole: Editto e bulgaro.

5. Art.32 Cost: La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.
Forum per il dibattito sul nucleare, ovvero come i Referendum abbiano la valenza di una promessa fatta da un marinaio.

6. Art.34 Cost: La scuola è aperta a tutti. L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.
I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

Altre due parole: Gelmini e tagli.

7. Art.41 Cost: L'iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l'utilità; sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.
E fra iniziativa economica libera e monopoli privati ci passa un mare.

8. Art.53 Cost: Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.
Il sistema tributario è informato a criteri di progressività.

ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

9. Art.54 Cost: Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle, con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.
Disciplina e onore.



A questo punto, non c'è bisogno che continui fino al 139, propongo di reinviare l'intera persona di Silvio Berlusconi alla Corte Costituzionale.

E se c'è qualcuno che farà causa allo Stato, quella sarò io. E per motivi ben più seri.

4 commenti:

  1. il commento all'art. 53 è senza dubbio il più completo.

    RispondiElimina
  2. Io li avrei commentati un po' tutti così.

    RispondiElimina
  3. Ocio che adesso vogliono cambiare il 41 e il 53, ho paura a leggere le modifiche. Oltretutto non è facile trovare - come sempre - l'oggetto della modifica.

    Per il resto, proporrei una bella class action.

    RispondiElimina
  4. Lo so, purtroppo. Ma le riforme costituzionali grazie a Dio sono state fatte da gente un po' più seria. Io nelle class action non ci credo molto.

    RispondiElimina

Post più popolari