Si è verificato un errore nel gadget

Disclaimer

Licenza Creative Commons
aprovadicrash by Aprovadicrash is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at aprovadicrash.blogspot.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at crashtestbloggers@live.it.
E' consentita la copia del materiale contenuto in questo blog, purché non a fine lucroso, e comunque mediante citazione delle fonti. La proprietà intellettuale resta comunque dei singoli autori. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Esso viene aggiornato senza alcuna periodicità.

15 febbraio 2011

Prove evidenti

Ho appena appreso che ci sarà il giudizio immediato per Berlusconi sul caso Ruby. Per chi non lo sapesse, i reati sono concussione e prostituzione minorile.
Secondo il GIP ci sarebbero prove evidenti.
Sono atea. Ma se questa volta il premier non si sottrarrà al giudizio con le sue mirabolanti svicolate, mi convertirò all'istante. Folgorata sulla via di Damasco. Gridando "Dio esiste".
Quella sì che sarebbe una prova evidente.

20 commenti:

  1. Calma, la strada verso la luce è lunga e piena di sacrifici :-D

    RispondiElimina
  2. a me viene in mente una cosa: Al Capone fu arrestato per una "semplice" evasione fiscale...
    comunque, io sono agnostico, ma se verrà giudicato avrò un po' più di "gnosi" anch'io...

    (mi immagino la scena. lui, davanti a tre giudici donne -perché saranno donne, l'ho appena appreso anch'io-: "su, su, fatemi vedere un po' cosa c'è sotto la toga")

    RispondiElimina
  3. figuriamoci... io ho parlato solo dell'eventualità che, per una volta, non si sottragga al giudizio. Se poi fosse anche condannato... mi faccio suora! :)

    RispondiElimina
  4. non dire queste cose, ché sennò dopo devi essere di parola!

    RispondiElimina
  5. mi sembra un prezzo equo... e poi nella vita ho già dato molto :D

    RispondiElimina
  6. del fatto che dio esista? anch'io. scherzi a parte, la situazione è insidiosa, perché purtroppo credo che la scamperà anche stavolta e i lobotomizzati italiani non riusciranno ancora una volta ad accorgersi del golpe a rallentatore che ha attuato.

    RispondiElimina
  7. No. Cioè anche. Ma Dio è l'ultimo dei miei pensieri, diciamo. Più che altro ho paura del fatto che non venga processato. Che venga processato e non venga condannato. Ma, soprattutto, ho paura anche del fatto che venga condannato.

    RispondiElimina
  8. mi stai dicendo "ovunque ti giri si pesta una merda?", spero che non sia così. Tuttavia la Tunisia, l'Egitto, l'Albania & co. non sono molto lontani da noi, né geograficamente né politicamente...perciò qualcosa del genere non è da terrorista aspettarselo...

    RispondiElimina
  9. No. Attenzione. Cioè sicuramente ovunque ti giri pesti qualcosa. Ma, per quel che mi riguarda, ci sono tipi e tipi di cose calpestabili. Cioè, è diverso se lo stomaco è apposto o meno. Il punto è: cosa succederà nel postberlusconi?
    L'Italia è pronta?
    Chi gli succederà?
    L'italiano medio è talmente maturato da non essere nostalgico del triste ventennio?
    Non lo so.

    RispondiElimina
  10. Adesso vi dico la mia, è la prima volta che la dico pubblicamente.

    Berlusconi non è lui solo per colpa degli italiani, ma anche perché l'alternativa non è una vera alternativa. Non puoi pensare di fare un'opposizione in cui dici "Vota me per non far vincere Berlusconi", "Facciamo una mega coalizione anti B." dove insieme stanno comunisti e cattolici. Cazz, ma un programma lo vuoi fare?

    Fossi io il capo dell'opposizione, proporrei contenuti, non parlerei male di B., ogni volta che parlo male di lui gli do modo di difendersi e fare la vittima, facendogli guadagnare voti. Se non se lo filava nessuno, vedi che cadeva nel dimenticatoio alla lunga.

    Forse però il problema è che questa opposizione si comporta così perché non ha contenuti da proporre.

    RispondiElimina
  11. Esattamente. E' per tutte queste motivazioni che il post berlusconi mi fa paura. anche perchè berlusconi è stato il postcraxi. quindi, insomma, il ciclismo storico non è proprio dalla nostra parte.

    RispondiElimina
  12. In realtà i contenuti ci sarebbero. E il povero Bersani non ha neanche detto cose tanto sbagliate in questo periodo. O, almeno, io ho sentito anche discorsi e programmi sensati. Il problema è che ha l'appeal di un paguro della papuasia. Non è credibile. Non comunica. Non convince. Neanche me che, paradossalmente, lo sto difendendo. Dopo B? Il caos, naturalmente. Ma è dal caos che nascerà la ricostruzione. Come nel dopoguerra. Compromessi, nasi turati, pizzichi sulla pancia e via. Andiamo avanti. Vi prego.

    RispondiElimina
  13. X Rosibetti. D'altra parte devi anche cominciare, bisogna stringere i denti e ripartire.

    X Federica. Il problema principale di quel partito è che, pur avendo persone in gamba, alla fine lì comanda solo "baffetto", gli altri sono suoi sottoposti, a mio parere. E finché sarà così, campa cavallo.

    RispondiElimina
  14. eh si. ma così la facciamo facile. ora non siamo nel dopoguerra. ora non c'è la resistenza, non ci sono i partigiani, non esiste il PCI del compromesso. Non esiste niente.
    Sarà il caos. E sarà la corsa al carismatico di turno. E l'unico Berlusconi di sinistra, è Vendola. E parlo da pugliese, non ho buoni presentimenti a riguardo.

    RispondiElimina
  15. Vabbé, lasciatemi godere pure a me per 5 minuti :)
    Avrò tempo e modo di disperarmi in cabina elettorale. Io mica lo so chi mi rappresenta in questo momento storico... Oserei dire nessuno. Il carismatico non c'è. Neanche Vendola ce la può fare da solo (non sono pugliese, ma campana... E Vendola mi piace parecchio).
    Forse stiamo peggio che nel dopoguerra. Spero in qualche outsider. Chiunque sarà meglio di lui. Non bisogna pensare a qualcosa a lungo termine, ma a una fase di transizione.
    Non mi resta che incrociare le dita

    RispondiElimina
  16. Godine. Se ancora hai le forze, fallo.
    Fallo anche per me, già che ci sei. (Anche a me Vendola piaceva parecchio. Ma ho paura di un altro tutto carisma e didascalie e pochi fatti.)
    Fare la mezza giornalista è davvero un mestiere infame.

    RispondiElimina
  17. Io sono una persona che vede il bicchiere mezzo pieno in tutto, ma a sto giro il bicchiere lo vedo vuoto, secco. Quando l'italiano non avrà più i soldi per vedere il calcio e andare in vacanza, ecco lì si incazzerà e scoppierà un botto. Le conseguenze a quel punto però quali saranno? Quello è il problema.

    RispondiElimina
  18. Bravo Paolo. E' esattamente quello che penso. E quello di cui mi preoccupo.

    RispondiElimina
  19. Purtroppo è vero: non esiste l'alternativa al berlusconismo se non l'antiberlusconismo. Non esistono contenuti, non esistono programmi. E' un pregio della cosidetta "destra" (ché la destra è un'altra cosa) l'avere un obiettivo comune, e quindi dei punti saldi per mandare avanti la loro politica. Il centrosinistra o la cosidetta "sinistra" non offre programmi concreti, hanno eccessi di "zelo democratico" in quanto a suon di primarie non riescono mai a cacciar fuori un leader davvero con "le palle". Non so, Vendola potrebbe essere l'uomo chiave della situazione o meno. Quello che mi preoccupa è che anche stavolta la retorica antiberlusconiana prevalga sui contenuti, e su questo vi devo dar ragione.

    RispondiElimina

Post più popolari